domenica 21 settembre 2014

SEPARATI PER SEMPRE





Tutti sappiamo che quando qualcosa ci è vietata diventa desiderabile e qualche volta il semplice desiderio,  può mutare in  una vera e propria  ossessione.
Non sono mai stata una persona golosa, eppure privarmi del cioccolato non è stato facile.  Il cacao come il Nichel è dappertutto e moltissimi dolci lo contengono, così anche per me sono diventati desiderabili.

La Nutella invece è la mia ossessione!

Ricordo con nostalgia quando mi svegliavo nel pieno della notte, presa dal desiderio di affondare il cucchiaio nel bicchiere e gustare nella penombra quella delizia, per  poi tornare a letto con qualche senso di  colpa, ma talmente soddisfatta  da riaddormentarmi beatamente.

Chi l'avrebbe mai detto che quella crema così buona, un giorno sarebbe diventata per me, un veleno.

Quando mi fu diagnosticata l'allergia al Nichel, non  realizzai subito le implicazioni che avrebbe avuto, presi la cosa con spavalderia e leggerezza, credendo lì per lì, che non sarebbe cambiato nulla.

Sapevo benissimo che non potevo indossare la bigiotteria, l'orologio, gli occhiali in metallo e che se volevo mettere i jeans, dovevo proteggermi dai bottoni  e altri piccoli accorgimenti ai quali ero abituata  da diversi anni.
Il test era solo la conferma clinica che mi mancava.

Avete presente quando si dice "cadere dalle nuvole?"  Beh, ebbi un vero e proprio crollo  quando lessi il vademecum dell'ospedale.

Il cibo? Che c'entra con il Nichel?
Allora non avevo la più pallida idea che questo "elemento" fosse onnipresente e che avrebbe trasformato la mia vita!

Invece ho dovuto apprendere, imparare a rinunciare a tante buone cose e subire le conseguenze di tante privazioni alimentari, che comportano comunque problemi di salute. Come per esempio..
l'Anemia.

Praticamente, tutti gli alimenti hanno il Nichel, il cacao purtroppo ne è ricco.

Che faccio adesso?
Scrivo alla Ferrero e chiedo che facciano delle ricerche per trovare il modo di eliminare il Nichel dal cacao, considerando che se non fanno nulla, perdono centinaia di migliaia di consumatori allergici.

L'ho fatto davvero,  ho scritto! Chissà magari mi risponderanno...

Nel frattempo mi consolo con un pezzetto di Plumcake  alle mele, rigorosamente fatto in casa, sperando che basti a non farmi svegliare in piena notte con la voglia di Nutella!

Nessun commento:

Posta un commento